Poker online a confronto:

 

Confronto dei Migliori Bonus delle Poker Room

 

solo su ConfrontaPoker.com

Categoria : Poker Online

Quante tipologie di poker online esistono?

Tipologie di Poker online

Nasce nel 2008 la possibilità di giocare a poker online in tutto mondo. Questo fenomeno sbarca subito dopo anche in Italia, con una conseguente apertura di migliaia di piattaforme sul web e miliardi di utenti che aprono un conto apposito per giocare, e con lo scopo di guadagnare.

Negli ultimi anni il fenomeno è lentamente diminuito, ma è presente ancora un vasto pubblico che gioca nelle varie tipologie di poker, come l’Omaha, il Razz, il 7 Card Stud, etc, ma soprattutto la maggior parte dei giocatori è appassionato di Texas Hold’em, il più famoso al mondo.
Andiamo ad analizzare le varianti di poker più nel dettaglio:

Texas Hold’em

Nel Texas Hold’em si distribuiscono due carte coperte, chiamate “hole cards”, ed è possibile utilizzare anche cinque carte scoperte, detto il “board”. Vince il giocatore, che con le sette carte totali a disposizione, avrà ottenuto la migliore combinazione di cinque carte totali.

Omaha e Omaha Hi-Lo

Ogni giocatore possiede quattro carte disponibili, e ne dovrà utilizzare per forza due, con altre tre carte fra le cinque scoperte sul board. L’obiettivo è quello di formare la migliore combinazione possibile di un totale di cinque carte. Esiste anche Omaha Hi-Lo, in cui si gioca per vincere due piatti. Uno sarà assegnato al giocatore che possiede la migliore combinazione tra le cinque carte, mentre l’altro andrà a chi ha ottenuto il punteggio più basso.

Courchevel e Courchevel Hi/Lo

In Courchevel la prima carta del flop viene svelata subito, all’inizio della mano. Mentre in Courchevel Hi/Lo i giocatori ottengono, con cinque carte durante la fase pre-flop, la vittoria sia per la mano più alta, che per la mano più bassa.

Seven card Stud e Seven card Stud Hi-Lo

Prima dell’avvento del Texas Hold’em era il gioco più in voga, ma richiede molto impegno.
Sia nel Seven card Stud, che nel Seven card Stud Hi-Lo si gioca con sette carte ciascuno, quattro scoperte e tre coperte. Ci sono cinque giri di puntate, e il piatto sarà diviso tra chi avrà la carta più alta e chi avrà quella più bassa.

Razz

Il Razz rappresenta la variante più facile del Seven card stud. I giocatori ricevono sette carte, cinque scoperte e due scoperte. Vince il giocatore, che dopo cinque giri di puntate, ottiene la combinazione più bassa con cinque su sette carte.

Horse

Quando si parla di Horse, si tratta dell’acronimo di Hold’Em, Omaha, Raz, Seven Card Stud e Seven Card Stud Eight Or Better.
Questo significa che si giocano un tot. di mani, alternando le diversi varianti di poker.

Triple Stud

Il triple Stud deriva dell’unione tra Seven card Stud, Razz, e Seven card Stud Hi-Lo. I pokeristi giocano un totale di otto mani, alternando le tre varianti.

Five Card Draw

Nel Five Card Draw vengono distribuite cinque carte a ogni giocatore, ma lo stesso ha l’opportunità di cambiarne il numero che desidera. Vince il piatto colui che avrà ottenuto la combinazione di punteggio più alta.

Badugi

Tipo di poker che nasce in Asia, e non è molto difficile. Ad ogni pokerista gli vengono dato quattro carte. Vince colui che realizza il punteggio più basso, ma sulla base dei punteggi Badugi, e non sulla base della graduatoria di punteggi standard.

Sunday Million: Il vincitore è “Stemansi1412”

Il 20 settembre 2016 termina il Sunday Million, una delle competizioni di poker online italiano più importanti, ma soprattutto più attese dell’anno.

L’iscrizione ammonta a 250 euro da moltiplicare per i 5.740 membri.

Un risultato oltre le aspettative che ha permesso, quindi, di garantire un montepremi di ben 1.320.000 euro.

I vincitori di Sunday Million

Più di cinquemila pokeristi si sono affrontati duramente per due lunghi giorni. A vincere però, è stato il giocatore di poker online stemansi1412”, che dopo un deal 4-left si è messo in tasca € 69.856 + € 20.146 di taglie.
La medaglia d’argento virtuale, invece, è di “uninfogno” che vince €52.612 + €14.998, mentre il terzo posto se lo aggiudica Danko90’, che incassa €54.569 + €6.825 di taglie.

Si pensava che il vicitore potesse essere un altro, perché il primo giorno il player “Rikk4rdo” era in testa alla classifica, su 1,138 left. Anche il secondo giorno è andato molto bene per questo giocatore, ma alla fine si è classificato al 14esimo posto, con un premio da €2.087 + €5.266 di taglie.

I vincitori di Sunday High Roller

Subito dopo la mezzanotte è terminato un altro torneo complementare, il Sunday High Roller,

dove ha vinto il giocatore di poker online “Eu_esto_aqui” per €11.087. Secondo sul podio troviamo “BADBOY32059” che ottiene €8.230. Mentre all’ultimo posto Alessandro ‘Ale.KJ24’ Meloni, che vince un premio da €6.287.

Calo inesorabile del traffico dei sit&go, Pokerstars sospende le classifiche!

Chiunque di voi abbia un account su Pokerstars nella giornata di ieri avrà sicuramente ricevuto questa mail:

Ciao ****,
Ti scriviamo per informarti che a partire dal 1° giugno 2015, la Classifica dei Sit & Go non sarà più in programma su PokerStars.it.

La promozione che ha distribuito diversi milioni di euro dal suo esordio nel 2009 a oggi con il nome di Battaglia dei Pianeti prima e Classifica dei Sit & Go dopo, andra in scena per l’ultima volta nella settimana che va dal 24 al 31 maggio.

Ti ringraziamo per aver partecipato e ti invitiamo a visitare regolarmente il sito di PokerStars.it per essere sempre aggiornato sulle prossime iniziative dedicate ai Sit & Go.

Saluti
Il Team PokerStars

Il che se andiamo ad analizzare segna una vera e propria svolta perchè le classifiche sit&go nascono nella notte dei tempi, non c’è poker room che non le propone, è un cambio di marcia significativo, ormai da un pò gli esperti parlano di un calo notevole dei sit&go dall’avvento del cash game fino agli spin&go che hanno dato un pò la mazzata finale e così lo zoccolo duro affezionati si è andato sempre più a sgretolare.

Scrivo questo con un pò di amarezza e nostalgia visto che proprio chi vi scrive per anni ha inseguito questa classifica controllando punti e calcolando possibili risultati e spesso si è ritrovato ai piani alti, è evidente che da diverso tempo non sono più un regular sit&go per ovvi motivi perchè difficilmente un regular che multitabla tanti tavoli può aspettare più di 2 minuti prima che parta un sit da 6-9 persone, perciò anche io sono uno di quelli che si è dovuto spostare su altri lidi diciamo…!

Potremmo dire che è il funerale dei sit&go visto che adesso ci sarà un altro motivo in meno per giocarli, ma chissà che in futuro pokerstars o altre room rilancino questa bella specialità!

Aria di primavera su Titanbet, arrivano le Spring Series con 120.000€ garantiti

Con l’arrivo della primavera Titanbet ha deciso di lanciare dal 6 al 12 Aprile una serie di tornei a buy-in ridotto da 0.25€ a 10€ con garantiti molto allettanti che tutti insieme compongono un totale di 120.000€ garantiti in 16 eventi 2 al giorno dal lunedì al sabato e 4 per terminare in bellezza la Domenica che si chiude con un 10€ 10.000€ garantiti.

Le IPMS come detto daranno modo a tutti di giocare questi tornei molto ricchi dove si parte molto forte lunedì 6 con un torneo da 10€ con 8.000€ garantiti del Mini Explosive, altro torneo interessante sicuramente quello di Mercoledì 8 dove con 3€ potrete partecipare al Prima Serata con 1.500€ garantiti con solo 3€ di buy-in, che si ripete anche la sera dopo.

Insomma è il caso di farsi un conto Titanbet se ancora non lo avete: seguite il link per registrarvi!

Questo il Programma Completo:

programma-spring-series

Nuovo palinsesto MTT per Poker Club, largo spazio ai buy-in medio bassi

Poker Club cambia pelle con un palinsesto MTT tutto nuovo, fatto di 2 linee guida buy-in tra i 5 e i 20€ e dare almeno il doppio del buy-in come premio, si parte dalla mattina con i tornei  “Twins”, che iniziano alle 11.00 ed 11.15 buy-in per entrambi di 10€, il primo con struttura normale ed il secondo in versione turbo.

Di pomeriggio una modalità molto diffusa sarà 3€ di buy-in e garantito di 500€ poi i “Midday” in tre versioni “bronze” (buy-in 2€ e garantito 500€), “silver” (buy-in 10€ e garantito 1.000€) e “gold” (buy-in 20€ e garantito da 2.500€).

Imperdibili i serali denominati “Club” molto variegati tra loro si parte dal Madness Club (buy-in 1€ rebuy e garantito 1.000 €) il Junior Club (buy-in 3 € e garantito 1.500€), il Rebuy Club (buy-in 5€ e garantito 1.500€) il Deep Club (buy-in 10€ e garantito 5.000€) infine il Ko Club, (buy in 10€ + le taglie e garantito 2.000€).

Il fiore all’occhiello della serata sarà il The Poker Club, 20€ di buy-in e ben 10.000€ di montepremi garantito, poi si aprirà largo spazio ai tornei turbo in seconda serata con l’Hurricane, lo Tsunami ed il Tornado, tutti compresi tra i 5 e i 15€.

Senza dimenticare la Domenica con il Bronze il torneo mattutino turbo da 10€ con 1.000€ garantiti poi il Silver da 15 € di buy-in con 2.000€ e infine il Gold, da 20€ di buy-in con 3.000€ garantiti.

Pokerstars sotto l’occhio del fisco, indagine per un evasione da 300 milioni di euro

Spesso tra i nostri articoli trapela il “quasi monopolio” che Pokerstars esercita in Italia in tema di poker online, ma questa volta non scriviamo per elogiare la casa della picca rossa ma per un indagine in corso della guardia di finanza per 300 milioni di euro tra il 2009 e il 2014 che pare non siano stati dichiarati ma spostati a reddito di una società controllata sull’Isola di Man dove Pokerstars e i server hanno sede e dove la tassazione sui giochi online è molto più bassa che in Italia.

Ci rifacciamo ad alcuni tratti salienti delle parole tramite il quale la guardia di finanza sul proprio sito web ha diffuso questa nota: “Una maxi evasione fiscale è stata scoperta dalle Fiamme Gialle del Comando Provinciale di Roma nell’ambito dell’operazione denominata “ALL – IN”, che ha permesso di riportare in Italia il reale valore di mercato delle transazioni avvenute tra le società di un gruppo internazionale, recuperando il maggiore reddito non dichiarato al Fisco italiano.”

“Grazie all’esame della copiosa documentazione contabile, all’analisi dei flussi telematici ed ai controlli effettuati presso i fornitori di servizi del gruppo, i militari del I Gruppo Roma hanno ricostruito in capo alla società italiana del gruppo, la “H. M. I. S.r.l.”, ricavi non dichiarati per oltre 300 milioni di euro.

A carico della “H.” – formalmente costituita per fornire servizi ausiliari allo svolgimento del gioco virtuale in Italia – sono, infatti, emersi numerosi elementi probatori che hanno, invece, dimostrato come il ruolo effettivo fosse quello di svolgere, per conto del gruppo “P.” – in maniera continuativa e sull’intero territorio nazionale – attività indispensabili e funzionali al “core business” del gruppo.”

“La tecnica adottata è quella dei “prezzi di trasferimento”, volta a minimizzare il carico fiscale globale spostando i ricavi dove la tassazione è più conveniente (ad es. Malta, Isola di Man ecc.) ed i costi dove, invece, le aliquote d’imposta sono più alte (Italia ecc.).”

Insomma ci rifacciamo alle parole della guardia di finanza e rimaniamo in attesa di sviluppa, vediamo se qualcuno in capo a Pokerstars farà luce su questa vicenda che sembra molto complicata tanto da mettere a rischio il colosso del Poker Online, proprio in un momento in cui stanno per partire IPT ed EPT in quel di Malta.

Darietto è tornato suo l’High Roller half price su Pokerstars.it, gioriz ad un passo dal Sunday Special

Ha da poco compiuto 30 anni ma per tutto l’ambiente pokeristico rimarrà per sempre quello con gli occhiali da Elvis e la sciarpa della Roma che appena 22 enne mise a ferro e fuoco i tavoli del Main Event Wsop per poi l’anno dopo (2007) portare a casa il braccialetto in 2.500$ No-Limit Holdem, insomma, Darietto.

Dopo aver attraversato un momento “complicato” tra un calo nei risultati e nel gioco, poi l’addio a Pokerstars.it e il trasferimento a Malta per tornare a grindare sul .com, pare arrivata la luce alla fine del tunnel con un successo che prima di tutto fa morale, nell’High Roller dove ieri sera “Supernova”, questo il suo nuovo nick, ha trionfato portando a casa una prima moneta da 15.447€.

Sorte leggermente diversa per “gioriz” che dopo due ottimi giorni di gioco al Sunday Special si è dovuto arrendere al 9° posto dopo aver visto scoppiata la sua coppia di 9 da una coppia di 3 comunque 2.021€ per lui.

Distribuita la Mega Milestone al tavolo Pepita di Pokerstars.it

Distribuita nel pomeriggio di ieri la mano n. 5.500.000 sui tavoli cash game di Pokerstars.it, il tavolo in questione neanche a dirlo è il tavolo 0.10€/0.25€ “Pepita”, sono stati 6 i fortunati premiati, “lokiamavano”“cerOrl”, “ziopokere”, “Fishhh007″, “pivot83″ e “SlavinSeven”, che si sono divisi la bellezza di 16.500€.

Il Premio più corposo è andato al Supernova “cerOrl” che ha vinto la mano partendo con la mano migliore allo showdown preflop e ha incassato ben 4.744€ seguito da “SlavinSeven” con 3.491€, “ziopokere” con 3.136€, “Fishhh007″ con 2.084€, “pivot83″ 1.705€ e infine 1.33.7€ per Paolo “lokiamavano” Galimberti.

Mai come in queste occasioni ci si improvvisa regular di cash game aprendo più tavoli possibile e in caso si è un regular ci si spinge al massimo per multitablare anche 24-30x per avere qualche possibilità in più tra i tanti tavoli di Pokerstars, loro ce l’hanno fatta, il sottoscritto ce l’ha fatta un paio di anni fa chissà che un giorno non capiterà proprio a voi che state leggendo.

Analisi del traffico del Poker Online: scende il cash game, salgono i tornei

Da poco finito il primo mese del nuovo anno, ottimo momento perciò per analizzare il traffico del Poker Online, tra i dati che colpiscono di più, ma non rappresentano una novità, sono quei dati relativi al “quasi monopolio” di Pokerstars.it visto che ha raccolto in totale a Gennaio 169.3 milioni, seguita da Lottomatica con 33.7 milioni e da GD ferma a 29 milioni.

Questo il dato globale, se si prendono in esame i dati relativi solo ai tornei parliamo di una fetta di circa il 70% che si porta a casa la room della picca rossa con 52.1 milioni incassati in mtt nel mese di Gennaio, un dominio assoluto basti pensare che i maggiori competitors sono fermi a 5.6 milioni (Lottomatica) e 3.6 milioni (GD).

Florida comunque la spesa per i tornei che sale di circa un milione in più rispetto a Gennaio 2014 (spesa totale Gennaio 2015=74 milioni), in leggera flessione verso il basso invece c’è il cash game, gli incassi a distanza di un mese passano da 8.4 milioni per Dicembre 2014  a 9 milioni per Gennaio 2015 ma se si prende in esame Gennaio 2014 il calo è superiore al 26% visto che gli incassi sfiorarono quota 12.2 milioni di euro.

Spin&Go dei record su pokerstars.com un player russo incassa 1 milione di dollari

Dall’arrivo dei Spin&Go in Italia a fine Agosto scorso su pokerstars.it gli equilibri sono un pò cambiati visto che è calato ancora di più il traffico sui sit&go e sugli heads-up hyper proprio a discapito di questi gratta e vinci in formato pokeristico, che, per chi ancora non lo sapesse uno spi&go dal buy-in di 1€, 2€, 5€, 10€ ha un montepremi casuale ogni qual volta si gioca partendo da un minimo del doppio del buy-in fino a 1.000 volte il buy-in o ancora di più.

Proprio questo quello che è successo su pokerstars.com dove solo i spin&go da 5$ vedevano un montepremi fino a 1.2 milioni di dollari, con 100.000$ per il secondo e terzo classificato e 1 milione al primo, un premio che ti cambia radicalmente la vita, questo è successo al player russo “sss66666″ che ha centrato una delle 3 probabilità su 10.000.000, un miracolato insomma!

In 940 ad assistere a questo giorno storico, con il colpo decisivo che si consuma al flop con il belga “geldduvel” e il russo che vanno ai resti rispettivamente con A5 e A8 su flop A89 (foto copertina) tutto a picche niente sorprese e colpaccio per il russo “sss66666″.

pokerstars online