15 Gennaio, 2020

Sanremo grande poker, al Casinò attesi 3000 giocatori

Sanremo Torneo di mega poker

L’élite dei tifosi di Texas Hold’em si riunirà in Europa nel casinò dal 28 aprile al 4 maggio per la seconda IPO di Sanremo.

Sanremo è la capitale simbolica del poker professionistico.

 

Sarà il torneo più importante dell’anno in Europa. la firma, nei giorni scorsi, di un contratto pluriennale di tre anni tra il casinò e la direzione del Texa Poker, per l’organizzazione di almeno due tornei all’anno.

L’impresa francese Apostolos Chantzis ha recentemente avviato una collaborazione con Ems (titolare del marchio Ipo) e si è affermata non solo come leader del settore, ma anche come collaboratore di Sanremo-Il giovane Alessandro Anfossi.

Con i tornei di poker, abbiamo dimostrato che possiamo avere una grande influenza sulla città. Ristoranti, alberghi, negozi – spiega Matuziano-Manager – trarranno sicuramente vantaggi indiretti da questo evento, di cui speriamo il successo anche quest’anno.

Le aspettative per questo incontro sono molto alte. Promette un evento in grado di far incollare più abbonati all’ultima edizione di tavoli verdi in cui ha toccato le azioni dei partecipanti nel 2844.

Il San Remo sarà la tappa finale e il grande finale dell’ex Poker Open italiano, che nel frattempo diventerà un’escursione e toccherà la città dei fiori, San Marino e la Nova Gorica slovena.

Un “mercato” che si rifà al famoso gioco americano, che vede i proventi come un aiuto a bilanciare le casse del casinò cittadino.
Il Tempio dell’Opportunità, con l’1,7% del fatturato del 2018, in confronto all’anno precedente, nasce da questi tornei, fa sì che San Remo stessa diventi la capitale italiana del poker.

Un importo garantito di un milione di euro, rispetto ai diritti d’ingresso nell’area, per l’evento principale e per quello più vicino, da 550 a 100 euro.

Si trattava di un 2019 che riportava segni positivi per il Sanremo Casino, con quasi 2.000 partite tradizionali e una raccolta di 230.000 euro in una notte al 31 dicembre.

Il 2019 era un buon presagio per l’anno solo per il calo delle entrate a dicembre, probabilmente a causa del maltempo.
La casa da gioco matuziana chiude il saldo finale del 2019 con  oltre 44 milioni di euro e un aumento del 3,6% rispetto all’anno precedente.

La notizia è stata annunciata dal Presidente Adriano Battistotti con i direttori Barbara Biale e Giancarlo Ghinamo.

Il ricavato è stato distribuito su giochi tradizionali per quasi 9 milioni di euro e su giochi meccanici per 35,5 milioni di euro.

È stata inoltre premiata la sala da poker, che nel 2019 chiuderà con oltre 1,7 milioni di euro, dimostrando così l’interesse crescente dei giocatori di poker nei tornei mensili e settimanali a un livello sempre migliore,

Anche il nuovo anno offre dati interessanti.

Al 31 dicembre, infatti, lei è stato assegnato con 8 super-jackpot di 4999 euro in una serata con un giocatore toscano che festeggia il nuovo anno con una distribuzione di 20 mila euro.

Il casinò di quest’anno si è concentrato su Rocco Papaleo alla Casa dell’Opera, Los Locos, Massimo Bagnato e Gin & Fitz in soffitta, musica, gioia e buona fortuna.

Queste erano le componenti redditizie del casinò Matuziano di Capodanno.

Anche le sale esaurite con clienti che ballavano con Rocco Papaleo all’aftertheater hanno portato a un allegro countdown, che tradizionalmente ha portato fortuna a molti clienti”, commenta il casinò.

Abbiamo accolto il 2019 con apparizioni di grandi artisti, con una festa del coro che ha coinvolto tutti i nostri spazi.

Un intrattenimento di alta qualità che diverte e i numerosi profitti che hanno premiato i nostri clienti e i numerosi turisti che hanno festeggiato con noi nel 2020 “- Il Presidente Adriano Battistotti si unisce ai consulenti Barbara Biale e Giancarlo Ghinamo.

Con un bilancio di fine anno di oltre 44 milioni di euro e un aumento del 3,6% rispetto all’anno precedente, secondo i direttori, un obiettivo importante è stato raggiunto grazie all’impegno di tutto il personale che ringraziamo: un risultato, che condividiamo con il prossimo consiglio di amministrazione.

È con nuovo entusiasmo che affrontiamo gli anni ’20, quando ci impegniamo a rendere più competitiva la nostra impresa, a rispettare la sua tradizione e il suo fascino, essere tecnologicamente avanzata e adeguata alle esigenze di un mercato sempre più globalizzato.

News
About confrontapoker